"Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. Perchè i bambini lo sanno già. Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti." (G. K. Chesterton)



domenica 6 ottobre 2013

Un maestro dell'Impressionismo a Pavia

Il titolo di questo post non è iperbolico: davvero Pavia profuma d’Impressionismo. Ma facciamo un passo per volta. Ieri ho avuto la possibilità di visitare la mostra Monet au coeur de la vie presso le Scuderie del Castello Visconteo di Pavia. Una mostra sorprendente, organizzata in modo da coinvolgere completamente lo spettatore e trasportarlo in un’esperienza multisensoriale, volta a suscitare in lui le stesse emozioni che provava Monet quando dipingeva. Suoni, luci, quadri, citazioni e profumi portano in una dimensione antica e nuova, che regala un assaggio vivido degli anni nei quali nasceva l’Impressionismo. Anni carichi di rivoluzioni artistiche, culturali e sociali.
Il biglietto della mostra del grande Maestro, però, ha un triplice valore: comprende anche la possibilità di visitare la splendida mostra d’illustrazione “Sulle ali dell’Ippogrifo”, e di entrare nei Musei Civici del Castello Visconteo, dove si viene accolti da splendidi quadri dell’Ottocento. Nomi noti e meno noti, con origini pavesi e non, tutti accomunati da un talento raro. E’ particolarmente affascinante visitare queste mostre insieme, lo stesso giorno, per lasciarsi interrogare dai grandi cambiamenti che sono avvenuti nell’arte con l’avvento della modernità e la nascita di nuovi movimenti artistici.
Ma perché dicevo che Pavia profuma d’Impressionismo? Perché la mostra su Monet prosegue oltre i confini del Castello Visconteo con “Monet in città”. Seguendo un itinerario che comprende la Biblioteca Civica “Carlo Bonetta”, la Stazione Ferroviaria, la Basilica di S. Michele, etc.., è possibile ammirare una parte della ricca storia pavese, insieme a speciali totem, che raccontano ognuno la storia di un quadro di Monet. Insomma, Pavia profuma d’arte e di storia. E non si lascia spaventare né dal freddo né dalla pioggia. Ieri è stato bellissimo trovarsi in coda per acquistare i biglietti: l’arte chiama, e Pavia risponde con entusiasmo!
Se vi va, un giro per Pavia insieme a Monet è il modo migliore per passare un pomeriggio in buona compagnia. Meglio se insieme a tutta la famiglia o con dei buoni amici. Per tutte le info (sono presenti varie riduzioni dedicate a bambini e famiglie) vi consiglio di visitare il sito dei Musei Civici del Castello Visconteo. Buona visita pavese impressionista a tutti! 

Nessun commento:

Posta un commento

E tu, cosa ne pensi?