"Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. Perchè i bambini lo sanno già. Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti." (G. K. Chesterton)



sabato 1 luglio 2017

Charlie Gard, tu salvi il mondo

Guardare questa foto è come essere attraversati da un’enorme flusso d’amore. Una mamma, Connie, veglia accanto al letto del suo piccolo, Charlie. Purtroppo a Charlie è stata diagnosticata una malattia gravissima, ad oggi inguaribile. Ma non incurabile. E Connie, come solo una madre sa fare, avvolge il suo bambino nelle fiabe, nelle luci fatate, nell’affetto e nella vicinanza. Il tempo sembra sospeso, persino la malattia è costretta ad abbassare la sua voce arrogante. 


È facile immaginare gli occhi lucidi di Chris, il papà, con le labbra che tremano e sfociano in un sorriso mentre scatta questa foto. Lui è lì per proteggere Connie e Charlie. È lì perché nonostante tutto spera, contro tutto e tutti spera. Lui sa che il destino di Charlie non è in mani d’uomo, sa che c’è un senso a questa atroce sofferenza. Lui non sa di essere, assieme alla sua Connie, un gigante. Connie e Chris non sanno che mentre attorno al piccolo Charlie si addensano le nubi fosche di un’ideologia mortifera e antiumana, sopra il cielo d’Europa si prepara a esplodere un sole abbagliante. E questo sole sorgerà grazie a Charlie, grazie a Connie, grazie a Chris. Caro piccolo Charlie, tu non lo sai, tu non lo puoi sapere. Ma stai salvando il mondo.

Nessun commento:

Posta un commento

E tu, cosa ne pensi?