"Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. Perchè i bambini lo sanno già. Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti." (G. K. Chesterton)



domenica 1 febbraio 2015

Premio letterario nazionale "Città di Riparbella"

31 gennaio 2015, “Un ponte tra le Valli” sale sul podio del 19° Premio Nazionale Città di Riparbella, nella sezione “Volume Edito”. E’ un riconoscimento splendido e importante, che arricchisce il mio nuovo libro e lo aiuta a volare ancora più in alto, facendolo conoscere meglio in questa regione splendida che è la Toscana. Il Premio Città di Riparbella, che ha concluso proprio ieri la sua diciannovesima edizione, ha saputo richiamare ogni anno centinaia di opere letterarie ed artistiche da ogni parte d'Italia.


Un ricordo unico per una visita lampo a Riparbella, gustando alcuni prodotti tipici assolutamente squisiti, condividendo emozioni e aspettative con artisti locali, gustandomi, anche se solo per un attimo, la magia del mare d’inverno.


Il mio grazie a Renzo Meini, presidente della Pro Loco di Riparbella e fondatore del premio, al sindaco di Riparbella, alla giuria, a tutti gli artisti che hanno condiviso con me la premiazione. Un grazie speciale a Cristina, amica preziosa che mi ha segnalato il premio e ha permesso che si creasse questo bellissimo ponte fatto di libri che ora unisce Pavia e Riparbella. Grazie Riparbella, alla prossima!


“Il racconto di carattere fantascientifico ha una sua coerenza e presenta nel finale una morale che è segno di saggezza, in quanto suggerisce soluzioni a problemi mondiali che affliggono l’umanità e costituiscono una minaccia per il futuro. Lo stile è corretto e scorrevole. Discutibili certi neologismi che creano nel lettore qualche difficoltà di comprensione.” (motivazione della giuria del 19° Premio Letterario Città di Riparbella, presieduta dal Prof. Vittorio Fornari)

Nessun commento:

Posta un commento

E tu, cosa ne pensi?