"Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. Perchè i bambini lo sanno già. Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti." (G. K. Chesterton)



domenica 15 dicembre 2013

Santa Lucia... In biblioteca!

“Giacomo, la notte tra il 12 e il 13 dicembre S. Lucia passerà dalla nostra biblioteca e lascerà in regalo tantissimi libri nuovi. Nel pomeriggio faremo festa insieme e vorremmo fare una sorpresa ai bambini: ti va di darci una mano?” – questo il messaggio che Ada, anima della biblioteca “Villa Braghieri” di Castel San Giovanni, mi aveva lasciato alcune settimane fa…
Quando arrivano proposte letterarie da una biblioteca sono particolarmente felice, perché so che il mio evento sarà realizzato in un luogo speciale. Se poi la biblioteca in questione è “Villa Braghieri”, beh, allora non bisogna perdere un istante: c’è sicuramente una magia che sta per avvenire! Era ormai scontato che avrei fatto parte della sorpresa per i bambini, ma ero ancora molto preoccupato da una cosa: cosa potevo portare per rendere davvero fiabesco quel momento? Mi sono seduto per terra davanti alla libreria di casa e ho incominciato a sfogliare i libri di favole che leggevo quando ero piccolo. Quante volte mi facevano (e fanno) compagnia nei pomeriggi di pioggia, specialmente in inverno, quando la lettura di un libro si unisce a una cioccolata fumante, vicino alla finestra… Cerca, scava, spulcia, ecco che ritrovo “Il passero di Natale”, di Rolf Krenzer (con le splendide tavole di Vlasta Barànkovà), edizioni Arka. I libri "Arka Edizioni" non sono libri, sono piccole opere d’arte. Le storie, le illustrazioni, l’impaginazione, i caratteri, tutto è legato dalla dolcezza e dalla precisione, e tutto concorre a portare il lettore nel mondo incantato creato dallo scrittore e dall’illustratore.
Questa fiaba, in particolare, ha arricchito le nuvole di fantasie e speranze che la parola Natale chiama nella mia mente. La decisione è stata rapida: festeggeremo Santa Lucia raccontando la fiaba di un passero coraggioso e intraprendente…
E proprio come nelle fiabe più belle abbiamo trascorso il pomeriggio in biblioteca, parlando di libri e di sogni con bambini e genitori, mentre il giardino di Villa Braghieri si accendeva di tante lanterne.
Regalo fatato a conclusione della festa? La visita di Valentina Stragliati, Assessore alla Cultura del Comune di Castel San Giovanni, che si è complimentata con tutto lo staff della biblioteca per la perfetta riuscita dell’evento e si è intrattenuta per parlare con le mamme e giocare con i bambini.
Una festa che in realtà è stata la conclusione di un percorso durato molte settimane, fatto di letture, laboratori, preparazione dell’albero di Natale, giochi e avventure. Perché la biblioteca ha tutte le potenzialità per essere il centro più vivace della città, e a Castel San Giovanni la sfida viene vinta ogni giorno. Naturalmente, perché questo accada, servono persone ricche di coraggio, creatività, dolcezza e intraprendenza.
Il mio grazie e i miei complimenti più sentiti vanno a Nicola (perché la biblioteca “Villa Braghieri” è magica, ma quando collabora con la libreria “Puma” diventa insuperabile), Ada (capace di inventare sogni e realizzarli pochi secondi dopo), Mariangela (entusiasmo, esperienza, dolcezza, pazienza… Grazie!), Cesare (bisognerebbe sedersi e ascoltare le mille storie che Cesare conosce… Ama Villa Braghieri e ama i libri, e li fa amare a tutti), Silvia (fotografa acrobatica - senza la sua risata e la sua energia, come si potrebbe fare?), all’Assessore alla Cultura di Castel San Giovanni (perché la politica buona esiste e crede nell’arte e nella cultura), alle mamme volontarie del progetto “Leggi che ti passa” (ci vuole coraggio per dedicarsi anima e corpo alle favole, e loro ne hanno tantissimo!), e a tutti i genitori e i bambini che scelgono di trascorrere i loro momenti liberi fra libri e fantasia.
Un grazie speciale anche al quotidiano “Libertà”, per lo spazio che ha concesso a questo evento fatato.


“Il passero di Natale”
Scritto da Rolf Krenzer
Illustrato da Vlasta Baránková
Arka Edizioni
Collana Storie per te
ISBN:   88-8072-119-4
 “Un passero viene a sapere che Maria darà alla luce il Figlio di Dio. Si precipita a dare la notizia agli uomini. Ma questi non capiscono il linguaggio di un passero. Chi ci sarà, allora, nella stalla, al momento della nascita?”




Nessun commento:

Posta un commento

E tu, cosa ne pensi?